10 pilastri di una dieta dimagrante

10 pilastri di una dieta dimagrante

Trovare la dieta giusta per dimagrire non è semplice, visto che ogni persona ha un fabbisogno calorico diverso.

La prima cosa da fare è seguire alcune semplici regole, sulla base delle quali sarà più facile costruire un piano alimentare sano ed equilibrato.

Qui di seguito trovi i ’10 Comandamenti per una dieta dimagrante’:

1. Mangia con consapevolezza

Prova a fare scelte consapevoli in merito a ciò che mangi, soprattutto quando hai la tentazione di mangiare troppo. Fermati un istante e chiediti se è davvero fame la tua, oppure solo un modo per scaricare la tensione. Considera le conseguenze che il cedere alle tentazioni avrà sul tuo umore, sulla tua dieta.

Ogni volta che non cederai acquisirai maggior autocontrollo e autostima e ti sentirai più forte.

Se il desiderio incontrollato di cibo si fa sentire, impara a gestirlo: cerca una distrazione, ad esempio esci per una passeggiata, fai un bagno caldo, ascolta un po’ di musica, chiama un amico, ecc.

Oppure semplicemente attendi 10-15 minuti: molto probabilmente, se si tratta di fame nervosa, la voglia sarà sparita.

2. Mangia regolarmente

Suddividi la tua giornata in 5 pasti, prima colazione, pranzo, cena e due spuntini. In questo modo stabilizzerai i livelli di zucchero nel sangue e imparerai a riconoscere i sentimenti naturali di fame e sazietà.

Questo ti farà smettere di arrivare troppo affamato al pasto successivo ed eliminerà gli attacchi di fame.

3. Pianifica la tua giornata alimentare

Pianificare in anticipo la tua giornata alimentare è un ottimo modo per concederti solo quello che ti serve, senza eccezioni alimentari che sabotano la tua dieta.

Una volta impostata la ‘base’ da cui partire per ogni singolo pasto (colazione, pranzo, cena, spuntini), non dovrai più chiederti cosa mangiare, perchè avrai già pianificato il tutto in anticipo.

Ovviamente questo non ti impedirà, una volta capito il meccanismo, di variare i tuoi pasti a tuo piacimento, stando attento al contenuto calorico dei cibi.

4. Leggi le etichette alimentari

Imparare a prendere confidenza con le etichette alimentari è molto utile per conoscere l’apporto calorico dei cibi in relazione al proprio fabbisogno quotidiano.

Verifica e confronta prodotti simili, noterai che ci possono essere grandi differenze in termini di calorie tra le varie marche di ogni prodotto. Ricordati che che ‘basso contenuto di grassi’ non significa ‘basso contenuto di calorie’.

5. Scegli cibi sazianti

Gli alimenti come le verdure, insalata, frutta, minestre, cibi a basso contenuto di grassi, legumi, pesce e carne magra sono una buona base per ogni pasto e spuntino. Hanno una bassa densità energetica, la maggior parte hanno un IG basso (indice glicemico) e non sono solo sani, ma aiutano a sentirsi sazi più a lungo.

6. Bevi molto

Bevi almeno 1 litro di acqua al giorno, di più se fai attività fisica. L’obiettivo è quello di mantenere il colore dell’urina chiaro. Bere molto aiuta a sentirsi più sazi e impedisce di confondere la sete con la fame (capita anche questo!), oltre a mantenere l’organismo ben idratato.

7. Impara a dire ‘NO’

Siamo spesso spinti a mangiare quando non siamo affamati. Se davvero non vuoi mangiare qualcosa, impara a dire ‘no, grazie’ senza paura di offendere gli altri. Imparerai a soddisfare le tue esigenze nella misura corretta e non oltremodo.

8. Nascondi i cibi grassi

Il cibo è ovunque – in TV, riviste, negozi, stazioni di servizio – e può scatenare voglie incontrollate. A casa, mantieni gli alimenti ‘pericolosi’ per la tua dieta fuori dalla vista, o fuori di casa (se una cosa non c’è, non potrai mangiarla!)

9. Limita le porzioni

Stai attento alle dimensioni delle porzioni, quando mangi fuori o a casa.

Non è sempre ciò che si mangia che rende difficile la perdita di peso, ma la quantità. Imparare quindi a sapere qual è il proprio fabbisogno calorico è un passo fondamenrtale da compiere verso il peso forma.

10. Riduci il cibo spazzatura

Gli alimenti fritti, salati, confezionati, zuccherati sono quelli a cui dovrai prestare maggior attenzione.

Preferisci sempre cibi ‘naturali’ a quelli confezionati. Se devi condire, fallo con moderazione, bilanciando gusto e buon senso.

Seguendo queste semplici ma importanti regole potrai correggere la tua alimentazione per iniziare una dieta sana e dimagrante.

Annunci
5 Consigli per Dimagrire con la Dieta

5 Consigli per Dimagrire con la Dieta

Molte persone desiderano conoscere la dieta ideale per dimagrire, il problema è che spesso si preferisce dimagrire affidandosi alla dieta delle riviste piuttosto che spendere un po’ di tempo per cercare di capire cosa non va nella propria dieta.

In genere i motivi per cui non si riesce a dimagrire sono:si mangia troppo e malesi fa poca attività fisica (o non se ne fa per niente)In questo articolo voglio soffermarmi sul primo punto, per evidenziare come in realtà bastano pochi semplici accorgimenti per correggere la propria dieta e limitare le calorie introdotte, iniziando a dimagrire e migliorando tra l’altro anche il proprio livello di energia.

Ecco quindi 5 utili consigli applicabili da subito:

1. Bevi molta acqua

E’ buona abitudine abituarsi a bere almeno 1,5 litri di acqua ogni giorno, questo permette di mantenere l’organismo idratato e far funzionare al meglio i reni. Bere un bicchiere d’acqua prima dei pasti (anche al mattino) aiuta anche a placare lo stimolo della fame.

2. Non demonizzare i carboidrati

Molte persone sono convinte che per dimagrire occorra eliminare i carboidrati dalla propria dieta. In realtà essi sono indispensabili per il corretto funzionamento delle funzioni corporee. Tra l’altro anche frutta e verdura sono fonti di carboidrati, preziose fonti di vitamine, fibre e minerali.

Un buon consiglio è invece moderare le quantità di carboidrati complessi (pasta, pane), cibi molto appetibili ma poco sazianti.

3. Riduci gli alcolici al minimo

Gli alcolici apportano molte calorie e solo questo fattore dovrebbe convincerti ad evitarli se desideri fare una dieta per dimagrire. C’è ancora chi sostiene che “bere vino allunga la vita” perchè fa bene al cuore. Questo detto popolare ha creato molti fraintendimenti, allontanando le persone dalla verità. E’ vero che diverse ricerche hanno dimostrato che l’assunzione di vino rosso a pasto favorisce la protezione dell’apparato cardiovascolare. Tuttavia vanno considerate le quantità: infatti tali effetti benefici del vino rosso si riferiscono ad un consumo moderato dello stesso, vale a dire 2 bicchieri al giorno al massimo.Quantità più elevate comportano problemi al fegato (epatite e cirrosi), gastriti, ulcere, solo per citarne alcune.

4. limita i cibi fritti

Questo consiglio si riferisce a cibi fritti di ogni tipo (carne, pesce, verdure). La frittura comporta un aumento notevole delle calorie dei cibi che non è facilmente quantificabile, dal momento che parte dei grassi si lega ai cibi e l’altra parte rimane in pentola o nella friggitrice. Inoltre se gli alimenti non sono preparati da te stesso è difficile garantire la qualità degli oli usati; si pensi ai ristoranti o alle mense, per non parlare dei fast food (devi sapere che l’olio non andrebbe riutilizzato!). Questo comporta il consumo di cibi di scarsa qualità e comunque ipercalorici, i quali ti impediscono di dimagrire.

5. Riduci i dolci

Questo sarà un tasto dolente per molti, ma purtroppo se non si sta attenti a questo punto si rischia di far crollare tutte le buone abitudini viste in precedenza. I dolci confezionati che troviamo nei supermercati contengono più di una sostanza che nuoce ala salute (grassi idrogenati, oli vegetali, ecc.). Tutte queste sostanze favoriscono la conservazione e l’appetibilità del dolce, ma a che prezzo?Sicuramente l’introito calorico per questi cibi è molto elevato e un consumo abituale di dolci ti impedisce di fare una sana dieta per dimagrire.

4 Errori da Evitare per Ottenere Glutei Sodi e Cosce Snelle

4 Errori da Evitare per Ottenere Glutei Sodi e Cosce Snelle

Per ottenere cosce snelle e glutei sodi è molto importante sapere cosa fare e come farlo. Altrettanto importante è sapere cosa evitare, in modo tale da non avere problemi di ogni tipo (salute, inefficienza, demotivazione).

ERRORE 1

L’errore più comune è quello di “fare da se”. Leggere qualche articolo in rete, chiedere ad amici, sono tutte cose che possono essere utili per capire di cosa si sta parlando, ma l’obiettivo dovrebbe essere fare le cose giuste nel modo giusto, quindi occorre documentarsi per bene. Altrimenti si rischia seriamente di incorrere in infortuni più o meno gravi alla schiena, alle gambe, ecc. Una buona soluzione può essere farsi seguire da un personal trainer, oppure procurarsi un manuale di allenamento specifico.

ERRORE 2

Un altro errore è quello di fare esercizi senza un metodo preciso. Molte persone scelgono gli esercizi giusti per ottenere glutei sodi e cosce snelle, quello che non capiscono è che non basta svolgere i migliori esercizi per cosce e glutei, occorre seguire una strategia corretta che permetta a chi vuole dimagrire di bruciare calorie, invece a chi vuole migliorare l’aspetto permetta di tonificare cosce e glutei.

ERRORE 3

Altro errore è pensare di eseguire solo esercizi specifici per cosce e glutei e svolgere gli stessi ogni giorno, senza svolgere attività aerobica. L’ideale è allenare cosce e glutei con esercizi diversi, in modo da stimolare le fibre muscolari in modo diverso. Ad esempio, potresti fare esercizi localizzati 2 giorni a settimana, ed aggiungere una seduta di allenamento aerobico a settimana (step, corsa, ciclismo, nuoto).

ERRORE 4

Un altro errore è quello di non correggere le proprie abitudini alimentari. Molti pensano che solo per il fatto di allenarsi, anche duramente, per ottenere cosce snelle e glutei sodi, possono permettersi di mangiare come gli pare e piace. Questo è un grosso errore che ti consiglio di evitare se non vuoi rischiare di vedere andare in fumo tutti i tuoi sforzi. Spesso non è necessario stravolgere la propria alimentazione, ma solo prendere buone abitudini come evitare cibo spazzatura, aumentare il consumo di frutta e verdura, limitare i condimenti e i cibi fritti.Evitare questi errori ti garantirà un miglioramento dei tuoi allenamenti e delle tue performance e raggiungerai i risultati che meriti più velocemente.

Come Dimagrire in 10 Mosse

Come Dimagrire in 10 Mosse

Molto spesso per dimagrire velocemente non occorre seguire diete drastiche né fare la fame. Basta semplicemente fare attenzione a quello che si mangia, riducendo la quantità di grassi e di zuccheri a favore di frutta e verdura. Seguendo alcuni semplici consigli sarà possibile dimagrire anche di qualche chilogrammo.

1. Evita sale e zucchero aggiunti

Non mangiare cibi già preparati e confezionati, infatti questi contengono spesso sali e zuccheri aggiunti per fare in modo di aumentare l’appetibilità dei cibi. Questo purtroppo rende in un certo senso “dipendenti” da certi cibi e ne desideriamo sempre più. Piuttosto cucina da te i tuoi piatti, così saprai esattamente cosa mangi.

2. Prendi appunti

Segnati su un quaderno tutto quello che mangi e bevi, dalla correzione nel caffè all’olio nell’insalata. Non è necessario che conti le calorie, il solo fatto di scrivere ti farà rendere conto di come tutto ciò che mangi non ti fa dimagrire. Inoltre ti farà capire dove puoi correggere la tua alimentazione per renderla meno calorica e quindi migliore.

3. Riduci i grassi

Riduci il tuo apporto di grassi in vari modi: dimezza l’olio che usi per cucinare, usa il burro molto raramente, preferisci il latte scremato a quello intero. Elimina il grasso visibile dalla carne prima di cuocerla.

4. Consuma molta verdura

Consuma almeno due porzioni di verdura in ogni pasto principale, la verdura infatti possiede un ottimo potere saziante (soprattutto quella a foglia) oltre a fornire il giusto apporto di vitamine e minerali.

5. Fai spuntini “intelligenti”

Come spuntino preferisci un frutto o della verdura, meglio se tagliata a pezzi, infatti il maggior tempo impiegato a consumarla ti renderà più soddisfatto. Fare spuntini inoltre ti permetterà di non arrivare troppo affamato al pasto successivo.

6. Prenditi del tempo

Mangia lentamente, il cervello impiega circa 15-20 minuti ad accorgersi che lo stomaco è pieno. Mangiando rapidamente otterrai che quando il cervello trasmetterà il segnale “sono sazio”, avrai ingerito una quantità eccessiva di calorie e ti sentirai appesantito.

7. Termina il pasto con un frutto

Invece di concederti il classico dolce a fine pasto, preferisci una macedonia di frutta, unita se vuoi ad uno yogurt senza zucchero e a basso contenuto di grassi. Puoi scegliere tra mele, banane, mango, uva e ciliegie.

8. Limita i dolci

Riduci la quantità di dolci che assumi, limitati a non più di due o tre volte a settimana. All’inizio farai un po’ fatica a “disintossicarti” dal gusto del dolce, ma questo ti permetterà di apprezzare meglio ad esempio gli zuccheri della frutta. Se bevi caffè, abituati a berlo amaro.

9. Acquista solo il necessario

Abituati a pianificare in anticipo quello che ti serve al supermercato e imponiti di rispettare la lista. Non andare mai a fare la spesa quando sei affamato, in questo modo eviterai di acquistare cibi solo “per golosità”.

10. I pasti sono sacri

Non fare altre attività mentre mangi: evita di guardare la televisione, di stare al computer, di leggere. Concentrati sul cibo ed eviterai di introdurre calorie in eccesso. Se ti capita di parlare con qualcuno mentre mangi, assicurati che sia una conversazione leggera, senza discussioni, altrimenti la digestione potrebbe non risultare ottimale.Conclusione

Seguire questi semplici consigli permetterà di dimagrire evitando grossolani errori che ostacolano la perdita di peso.

7 Domande Opprimenti su Come Eliminare il Grasso Localizzato da Cosce e Glutei

7 Domande Opprimenti su Come Eliminare il Grasso Localizzato da Cosce e Glutei

Queste sono le 7 domande che mi vengono rivolte più spesso (se ne hai altre, scrivimi!) su come ottenere Cosce Snelle e Glutei Sodi rapidamente…

1. Quanto tempo ci vuole per eliminare il grasso localizzato da cosce e glutei?

Questa è la domanda che ricevo più spesso in asmande Opprimentisoluto. Il tempo necessario per eliminare il grasso in eccesso da cosce e glutei dipende da 3 fattori: a) tua situazione di partenza b) quanto e come ti alleni c) quanto e cosa mangi a) Un conto è avere 2-3 kg di grasso localizzato solo su cosce e glutei e un conto è avere 20-30 kg in eccesso distribuiti su tutto il corpo. Si tratta di due casi limite, in cui ovviamente sono comprese tutte le altre situazioni intermedie.b) L’allenamento è una parte fondamentale. Purtroppo ancora oggi c’è chi crede che basti una pillola o una tisana magica per eliminare il grasso localizzato. L’allenamento è l’unico modo per eliminare rapidamente le calorie in eccesso e creare un deficit negativo tra calorie introdotte e calorie consumate. In assenza di allenamento il grasso localizzato può solo aumentare. Altro fattore importante è come ti alleni: ci sono esercizi utili ed esercizi inutili, inoltre ci sono modalità di esecuzione corrette e altre da dimenticare, se vuoi conservare una buona salute oltre ad ottenere buoni risultati. c) E’ inutile fare attività fisica per snellire cosce e glutei se poi mangi troppo. Ricorda che anche se mangi cibi di qualità, esagerare con le quantità non ti farà dimagrire. Allo stesso modo, è inutile diminuire le quantità di cibo se poi consumi molto cibo spazzatura che favorisce la formazione del grasso.Per concludere con un esempio, ti parlerò di Sara. Sara è una ragazza che partiva da una situazione di 7 kg di grasso localizzato su cosce e glutei. Ha gradualmente corretto la sua alimentazione ed ha iniziato a fare attività fisica con regolarità. In sole 9 settimane ha letteralmente bruciato il grasso in eccesso e tonificato cosce e glutei con esercizi specifici.

2. E’ sufficiente fare esercizi per cosce e glutei oppure devo fare altro?

Purtroppo non basta.Il grasso localizzato in realtà non esiste. Che significa? Voglio dire che non è possibile dimagrire SOLO in una parte del corpo.Il dimagrimento è un processo generale, se dimagrisci dimagrisci in tutto il corpo. Quindi, fare solo esercizi per cosce e glutei non ti renderà magro più rapidamente. Al contrario, non allenando gli altri distretti muscolari brucerai meno calorie. In altri termini, più muscoli alleni e più rapidamente dimagrisci, in quanto avere più massa magra (muscoli) significa bruciare più calorie, ogni giorno.Piccola parentesi per tutte le donne: NON diventerai una donna con i muscoli in vista, non preoccuparti! Si tratta solo di aumentare la tonicità dei muscoli, tutto qui.Oltre agli esercizi localizzati, è necessario fare attività aerobica, come ad esempio camminata veloce, corsa, nuoto, ecc. L’unione di esercizi localizzati ed attività aerobica è un mix potentissimo, è il mix vincente per accelerare l’eliminazione delle calorie in eccesso e quindi del grasso, che sia localizzato oppure no.

3. Quanto tempo devo allenarmi al giorno per ottenere risultati rapidamente?

Non è necessario allenarsi tutti i giorni. Anzi almeno un giorno alla settimana di riposo ci vuole. Aiuta il corpo a riposare le fibre muscolari che hanno lavorato, inoltre permette un recupero a livello mentale. Infatti non è facile mantenere la costanza nell’allenamento.L’ideale è allenarsi almeno 3-4 volte a settimana, fare 3 sedute di esercizi e una di attività aerobica. Per le sedute di esercizi bastano 20 minuti. L’attività aerobica può richiedere da 15 a 60 minuti, in base al proprio grado di allenamento.

4. Esercizi più efficaci per cosce snelle e glutei sodi?

Ce ne sono molti. Mi limiterò a citare i più efficaci, oltre che i più famosi.Squat Esecuzione: gambe con aperture leggermente superiore alla ampiezza delle spalle. Scendi lentamente finché le gambe non sono quasi in parallelo al suolo. Mentre discendi, i talloni devono rimanere attaccati al suolo.Due precisazioni importanti:- Non scendere con il sedere al di sotto delle ginocchia.- Le ginocchia non devono avanzare oltre la linea dei piedi.Anche le ginocchia devono mantenere il proprio asse, e non oscillare né verso l’interno, né verso l’esterno. Risali alla posizione di partenza,facendo forza sui quadricipiti e sui glutei.Ricordati di non distendere mai completamente le gambe quando risali in modo da mantenere i muscoli in tensione.Respirazione: inspira mentre scendi, espira quando ti alzi facendo forza sulle gambe. Affondi frontali Esecuzione: in piedi, gambe divaricate come l’ampiezza delle spalle. Esegui un passo in avanti caricando il peso sulla gamba anteriore e mantenendo il tronco il più eretto possibile. Piega il ginocchio dell’arto avanzato, fino a formare un angolo leggermente acuto oppure retto (fino ad avere la coscia anteriore parallela al pavimento).Facendo forza sulla gamba d’avanti ritorna in posizione di partenza.Errori Comuni: •    Appoggiare al suolo il ginocchio dell’arto arretrato •    Curvare la schiena dopo aver eseguito il passo in avanti •    Ampiezza delle gambe eccessiva, che procura una posizione instabile e causa problemi di equilibrio durante l’esecuzione.

5. Non posso uscire di casa, posso ottenere glutei sodi?

Certo. Il mito delle palestre è destinato a scomparire. Non è un caso che ormai molte persone svolgono attività fisica in casa propria, spesso senza nemmeno avere attrezzi.Forse avere un abbonamento pagato per la palestra è qualcosa che in un certo senso “obbliga” ad allenarsi, ma alla fine il sistema non regge: se non hai motivazione, prima o poi cederai il passo alla svogliatezza e rinuncerai. Molto meglio invece, a mio avviso, sapere di potersi allenare a casa propria, quando si vuole e senza distrazioni.Per scolpire cosce e glutei non serve un abbonamento in palestra, né tantomeno l’ultimo modello del sofisticatissimo attrezzo delle televendite. Ci vuole solo costanza e motivazione.

6. Cosa mangiare e cosa no per bruciare il grasso localizzato?

L’alimentazione è un altro step fondamentale per bruciare il grasso localizzato. Non ti servirà a molto allenarti con costanza nel modo corretto, se poi butterai al vento i tuoi progressi mangiando nel modo sbagliato. Per prima cosa dovrai imparare a non eccedere il tuo fabbisogno calorico quotidiano. Esiste una quantità di calorie limite, oltre la quale inevitabilmente si  ingrassa, che varia da persona a persona. Non oltrepassare quel limite, o dovrai allenarti di più per rimediare.Poi dovrai variare gradualmente l’alimentazione, sostituendo i cibi salati, eccessivamente grassi, e confezionati con alimenti naturali. Cerca di ridurre i cibi fritti, sia di carne che di pesce, evita gli alcolici, abituati a non aggiungere sale a tavola (è più facile di quanto credi). Aumenta la quantità di verdura (broccoli, cipolle, cavoli, carote) e frutta (avocado, mirtilli, pompelmo, lamponi).Consuma una buona quantità di proteine, carne, pesce, uova. Preferisci la carne magra (pollo, tacchino, bovino).Bevi molta acqua. A lotta al grasso localizzato parte proprio da qui, bere molto ti aiuterà a sconfiggere la ritenzione idrica e la cellulite.

7. Come riuscire ad essere sempre motivato?

La motivazione è un altro fattore chiave, al pari di allenamento e alimentazione. Lo ripeto a costo di annoiarti, ma non ti servirà molto allenarti in modo corretto e mangiare sano e moderato, se dopo poche settimane ti stancherai e lascerai le buone abitudini per tornare alle solite scelte sbagliate.Per aiutarti ad essere sempre motivato, devi avere chiaro in mente un obiettivo che sia realistico e mobile. Realistico significa raggiungibile in tempi abbastanza brevi (se hai 10 kg da perdere, fissa come primo obiettivo il perdere i primi 2 kg), mobile significa che dovrà variare nel tempo (una volta persi i primi 2 kg, il nuovo obiettivo sarà arrivare a perdere 5 dei 10 kg in eccesso).Un altro strumento per essere sempre motivato è riflettere su eventi che ti hanno fatto stare male in passato, legati in qualche modo al tuo grasso in eccesso (es. prese in giro). Rivivi le emozioni negative che hai provato in quei momenti.Adesso immagina te stesso una volta che avrai raggiunto il tuo obiettivo. Pensa a come ti sentirai, a cosa penserai. Cosa ci sarà di diverso in te? Ora porta con te la consapevolezza che tutto andrà bene e datti da fare per raggiungere i tuoi obiettivi!

Il Grande Inganno delle Diete

Il Grande Inganno delle Diete

Sei alla ricerca della dieta ideale per dimagrire?Rifletti su una cosa: la dieta ideale esiste oppure no?Ogni tanto ne nasce una nuova, sponsorizzata come “infallibile, semplice, rivoluzionaria” e molte persone pensano “è uscita questa nuova dieta, finalmente potrò dimagrire!”.

Altre persone chiedono informazioni ad amici o conoscenti che sono riusciti a dimagrire su quale dieta hanno seguito, convinti (per errore) che una dieta possa andare bene per tutti.Peccato che con il passare del tempo, dopo un iniziale ed entusiasmante periodo in cui si seguono alla lettera i consigli proposti e si ottengono i primi risultati, si assiste ad un fatto apparentemente strano……il dimagrimento si interrompe…In questi casi è facile farsi prendere da frustrazione, in effetti “ho seguito le indicazioni alla lettera, non ho mai sgarrato, ma ho smesso di dimagrire…dove ho sbagliato?”

A questo punto la motivazione inizia a scricchiolare e la persona tende a tornare alle abitudini che aveva prima di iniziare la dieta e il peso viene ripreso (spesso con gli interessi).Questo processo di perdita e ripresa di kg può ripetersi più volte, dando luogo all’ormai famigerato effetto yo-yo.Il problema di fondo della maggior parte delle diete è che si basano su “regole sacre” troppo rigide oppure difficilmente gestibili da chi le adotta. In casi più sfortunati invece il rigetto della dieta è dovuto all’insorgere di problemi di salute (classico caso delle diete sbilanciate).

La dieta ideale innanzitutto deve essere personale, non si può pretendere che una singola dieta sia adatta a tutti. Questo perchè ognuno ha un fabbisogno calorico giornaliero diverso dagli altri che dipende dall’età, dal metabolismo e dall’attività fisica svolta.Inoltre la dieta ideale deve poter essere seguita senza problemi per un tempo indefinito, al limite per sempre. Solo così è possibile trovare un equilibrio che permette di dimagrire senza effetti collaterali.Vediamo ora i principali limiti delle diete più comuni.Sono da evitare le diete che:promettono dimagrimenti troppo rapidi.

A parte che non è salutare dimagrire troppo velocemente, alla lunga la dieta non è tollerata e si torna come prima! La velocità del dimagrimento è soggettiva.eliminano una o più classi di alimenti (Es. carboidrati).

Perchè eliminare il piacere di mangiare? Ciò per alcune persone equivale a una tortura.Fanno credere che si possa dimagrire senza impegno e costanza. Non è possibile dimagrire senza variare la propria alimentazione e senza fare attività fisica, un minimo di volontà ci vuole.Si basano su alimenti particolari, poco comuni. Fanno spendere troppi soldi ed è difficile reperire gli alimenti consigliati.Si limitano a dare consigli generici come “limitare dolci e grassi”, senza dare un’indicazione quantitativa. Non bisogna fare una lista di cibi “buoni” e una di cibi “cattivi”.

E’ possibile mangiare di tutto, basta avere un’idea delle quantità da assumere.Sono troppo complesse (es: calcolo maniacale della percentuale di carboidrati, grassi, proteine). Avere un’idea delle percentuali da rispettare va bene, ma non occorre avere una laurea per mangiare in modo corretto!In conclusione bisogna capire che dimagrire è possibile, ma seguire la dieta sbagliata può portare a gravi conseguenze.

Lo Sport Ideale per Dimagrire — Dimagrisci e torna in Forma per Sempre

Lo Sport Ideale per Dimagrire — Dimagrisci e torna in Forma per Sempre

Come saprai, è davvero difficile pensare di dimagrire senza praticare sport con continuità.

Con il termine “sport” intendo una visione un po’ allargata del concetto di attività fisica. Non sto certo parlando di sport a livello agonistico, intendiamoci, ma di sport fatto per dimagrire.

Sui giornali, in tv e su internet, spesso si sentono dare consigli su come fare attività fisica per perdere peso. Tuttavia nella maggior arte dei casi sono dati consigli del tipo “evita di prendere la macchina se puoi andare a piedi nel tal posto…”, oppure “fai le scale invece di prendere l’ascensore”, o ancora “fai una passeggiata dopo i pasti”.

Intendiamoci, questi sono tutti consigli utili perchè se applicati permettono di “bruciare” una certa quantità di calorie e quindi aiutano a perdere peso.
Però potrebbero anche far pensare alle persone interessate a dimagrire che “mi basta seguire questi consigli e faccio attività fisica!”.

Il fatto importante è che in questo modo si fa attività fisica, ma non si dimagrisce. Parlando di attività fisica infatti, spesso si sottovaluta un concetto fondamentale: la continuità.

Quindi imprimiti bene in mente una cosa: per dimagrire in modo sano e definitivo occorre fare sport, cioè svolgere attività fisica con continuità.

Una volta superato l’ostacolo di decidere “sì, inizio a fare sport per dimagrire”, occorre scegliere il tipo di sport in grado di fare raggiungere il peso forma nel più breve tempo possibile.

Ecco i principali sport utili per dimagrire, con i pro e i contro di ognuno:

•    Nuoto
PRO: se praticato in maniera adeguata permette di bruciare molte calorie. Può essere praticata con continuità anche in età avanzata.
CONTRO: è necessario avere un buon allenamento, altrimenti dopo 10 metri si è già a corto di energie.

•    Ciclismo
PRO: se praticato in maniera adeguata permette di bruciare molte calorie
CONTRO: occorre stare in sella per molte ore alla settimana per vedere buoni risultati. Inoltre se praticato su strada trafficata può essere pericoloso

•    Corsa
PRO: se praticato in maniera adeguata permette di bruciare molte calorie. Può essere praticata con continuità anche in età avanzata.
CONTRO: non è indicata se il sovrappeso è grave e obesità

•    Camminata veloce
PRO: se praticato in maniera adeguata permette di bruciare molte calorie, quasi come la corsa. Può essere praticata con continuità anche in età avanzata e anche in casi di obesità e sovrappeso grave
CONTRO: nessuno

•    Cyclette, Tapis Roulant, Ellittica
PRO: se praticati in maniera adeguata permettono di bruciare molte calorie. Può essere praticata con continuità anche in età avanzata.
CONTRO: lo sport praticato in casa ha sempre l’inconveniente di essere svolto a intensità bassa e questo significa, a parità di tempo impiegato, un minor consumo di calorie. Inoltre può essere molto noioso

•    Palestra (pesi)
PRO:  se praticati in maniera adeguata permettono di bruciare una discreta quantità di calorie
CONTRO:  è necessario avere un buon allenamento, altrimenti le calorie spese sono poche. Inoltre il costo degli abbonamenti è spesso elevato
In definitiva, per trovare uno sport che sia al tempo stesso efficace e adatto a tutti occorre combinare la camminata veloce e la corsa. Questo garantisce:
•    maggiori calorie bruciate a parità di tempo dedicato →  dimagrimento più rapido
•    possibilità di essere praticato a qualsiasi età
•    grande efficacia anche in caso di obesità o forte sovrappeso

Indice di Massa Corporea (IMC) — Dimagrisci e torna in Forma per Sempre

Indice di Massa Corporea (IMC) — Dimagrisci e torna in Forma per Sempre

Quando si parla di sovrappeso e di kg in eccesso si entra in un argomento che per molte persone, purtroppo, rappresenta un campo pieno di dubbi e incertezze.In questo breve articolo ti darò gli strumenti necessari per capire se sei in sovrappeso e, se lo sei, quanto sei distante dal tuo peso forma.Partiamo quindi dalla base, cioè chiediamoci: quando siamo in sovrappeso?Un individuo è in sovrappeso quando il suo indice di massa corporea (IMC, oppure in inglese body mass index, BMI) supera il valore 20 per le donne e 22 per gli uomini.Fino agli anni ’90 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) non faceva distinzione tra uomini e donne, inoltre gli intervalli in cui una persona era considerata normopeso erano piuttosto “generosi”, con il risultato che molte persone ritenevano di avere un peso corretto, mentre invece non era così. Successivamente si è arrivati a definire una classificazione più specifica.Qui di seguito sono descritti i casi possibili, ognuno di noi può stabilire qual è la sua situazione attuale e prenderne atto:Sottopeso: IMC 30(uomo), IMC > 28(donna)

[Nota: questi valori sono relativi a persone che svolgono abitualmente sport. Per chi non fa attività fisica, essi vanno incrementati di una unità.]Ma come si determina l’IMC?Questo indice è facilmente calcolabile dividendo il proprio peso espresso in kg per il quadrato della propria altezza espressa in metri:IMC= Peso [kg] / (Altezza [m])2 (1)ESEMPIO: donna di 65 kg, alta 1,68 mIMC= 65 / (1,65)2 = 23,9La donna dell’esempio è in sovrappeso lieve, ma quanti kg deve smaltire per entrare nella normalità?Sapendo che l’IMC deve scendere a 20, dalla (1) determiniamo il peso finale:Peso finale = IMC * (Altezza [m])2 = 54,5 kgQuindi in questo caso occorre perdere 65 – 54,5 = 10,5 kg.E tu, di quale intervallo fai parte?Utilizza la semplice formula indicata in precedenza e verifica se il tuo peso è quello ideale!